Skip directly to content

Faq sulla terapia del calore

La termoterapia
 
 
ARTRITE
 
La termoterapia è indicata per dare sollievo al dolore da artrite?
Se soffri di osteoartrite, la terapia con il calore è utile per dare sollievo temporaneo ai dolori associati con questa forma di artrite. Se hai l’artrite reumatoide (una forma di artrite meno diffusa), ti consigliamo di consultare il tuo medico prima di usare qualsiasi forma di calore per stabilire se questo tipo di terapia è adatta alla tua condizione. Se non sei certo di quale tipo di artrite si tratti, chiedi al tuo medico.
 
CONTROINDICAZIONI
 
Il ricorso alla termoterapia – intesa in senso lato – è sconsigliato per alcune patologie?
È importante chiedere il parere del medico prima di effettuare la termoterapia in presenza di diabete, problemi di circolazione, malattie cardiache, artrite reumatoide.
 
DOLORE MUSCOLARE vedi MIALGIE
 
GRAVIDANZA
 
La termoterapia è consigliabile in gravidanza?
Durante la gravidanza è opportuno consultare il proprio medico quando si ha dolore e si desidera usare prodotti contro il dolore. Il tuo medico sarà in grado di darti consigli a seconda delle circostanze specifiche e di decidere se questa terapia è adatta a te.
 
MIALGIE
 
Cosa sono le mialgie?
Le mialgie sono dolori muscolari di entità variabile, localizzati o non, che possono avere cause molto diverse.
 
MIALGIE – TIPOLOGIE
 
Quanti tipi di dolori muscolari esistono?
Il dolore muscolare può essere dovuto a varie cause. Fra queste ci sono i crampi (provocati dalla contrazione involontaria del muscolo), gli stiramenti o gli strappi (derivanti da un trauma che lede in parte la struttura muscolare) e le contratture (contrazione del muscolo superiore alle possibilità del muscolo stesso, che produce dolore e rigidità delle fibre muscolari).
Il dolore muscolare può anche comparire dopo l’attività fisica, specialmente quando questa viene intensificata o quando si inizia a praticare attività fisica dopo un lungo periodo di inattività. In questo caso si parla di dolore muscolare ad insorgenza ritardata, poiché l’indolenzimento compare a 24-48 ore di distanza dall'attività, per poi ridursi e sparire nei giorni seguenti.
 
DOLORI ARTICOLARI – TIPOLOGIE
 
Quanti tipi di dolori articolari esistono?
Il dolore alle articolazioni può essere causato dalle distorsioni (quando i legamenti si lacerano, ma non si rompono, a causa di uno spostamento innaturale dell’arto interessato) o dall’osteoartrite (erosione della cartilagine che fa da “cuscinetto” fra le ossa, con conseguente dolore e rigidità articolare).
 
DISMENORREA
 
Che cos'è la dismenorrea?
Dismenorrea è il termine medico usato per indicare i dolori mestruali. In particolare, il termine “dismenorrea primaria” indica i dolori associati al ciclo mestruale che si manifestano nelle donne sane, con un apparato riproduttivo normale.
 
DOLORI MESTRUALI
 
Qual è la causa dei dolori mestruali?
I dolori mestruali sono causati da contrazioni della muscolatura dell’utero; si presentano normalmente durante i primi giorni del ciclo e sono percepite sotto forma di crampi al basso ventre, che possono irradiarsi fino alla parte bassa della schiena. 
 
Che cosa sono i dolori mestruali?
I dolori mestruali sono dolori periodici associati al ciclo mestruale; sono molto comuni nelle donne sane e possono essere fastidiosi, tanto da interferire con le normali attività quotidiane. Questo disturbo compare, in genere, durante l’adolescenza e tende a diminuire con l’età e dopo la gravidanza.
 
PELLE ARROSSATA
 
Quanto spesso devo controllare la pelle per vedere se ci sono segni di irritazione o arrossamento?
In caso di applicazioni di fonti di calore direttamente sulla pelle, se hai una pelle sensibile o se hai una sensazione di fastidio, controlla la pelle periodicamente. Se vedi o senti che la tua pelle è irritata o arrossata, arresta la terapia.
Un lieve e transitorio arrossamento della pelle è invece fisiologico.
 
Come faccio a sapere se la mia pelle è sensibile al calore?
La sensibilità della pelle al calore è determinata da diversi fattori e ognuno di noi risponde in modo diverso al calore. Con l’avanzare dell’età, inoltre, la pelle diventa più sottile e più sensibile al calore.
Per questi motivi, soprattutto le prime volte in cui provi la termoterapia, è consigliabile controllare periodicamente la pelle esposta al calore per verificare se sono presenti segni di irritazione cutanea o scottatura.
 
SPORT
 
È frequente il ricorso alla termoterapia in ambito sportivo?
Molti atleti ricorrono alla termoterapia per i dolori muscolari che si verificano in seguito all’allenamento o per gli stiramenti muscolari. L’uso della termoterapia aumenta il flusso sanguigno nel tessuto muscolare, favorendone l’ossigenazione e quindi il recupero.
 
TERMOTERAPIA
 
Che cos’è la termoterapia?
Con termoterapia (dal greco ϑέρμη "calore" e ϑεραπεία "cura") o terapia termica si intende il ricorso al calore per scopi terapeutici. Questo termine viene generalmente utilizzato per riferirsi a tutte quelle terapie che sfruttano il calore con finalità analgesiche o lenitive. L'applicazione di calore ha lo scopo di ridurre il dolore, aumentare la circolazione, rilassare i muscoli tesi e ridurre la rigidità articolare.
 
TERMOTERAPIA – AMBITI DI APPLICAZIONE
 
Per quali disturbi è più indicato il ricorso alla termoterapia?
Poiché la termoterapia accelera il processo di guarigione e di recupero, viene solitamente consigliata ai pazienti che hanno dolori muscolari e articolari dovuti a diverse cause, quali affaticamento dei muscoli, contratture muscolari, distorsioni e stiramenti, artrite. L'applicazione di calore sul ventre determina un rilassamento degli strati muscolari più profondi dell'addome; per questo motivo, la termoterapia può essere utilizzata per ottenere sollievo dai crampi mestruali.
 
In quali casi è indicata la terapia con il calore e quando è invece indicata la terapia con il freddo?
La terapia con il calore è indicata per il sollievo dai dolori muscolari e articolari associati ad affaticamento e tensione muscolare,  distorsioni e stiramenti e in alcune forme di artrite. Se il dolore è associato a tumefazioni (lividi) o gonfiore, come accade spesso in seguito ai traumi, generalmente si raccomanda di applicare periodicamente del ghiaccio per 24-48 ore. Quando la tumefazione e il gonfiore sono spariti, la terapia con il calore può essere utile per fornire sollievo dal dolore. Se non sei sicuro di quale trattamento sia più adatto a te, chiedi consiglio al medico o al farmacista.